Questo sito utilizza cookies tecnici per offrirti la migliore esperienza di navigazione e cookie statistici / analitici anche di terze parti. Cliccando su un punto qualsiasi dello schermo, scrollando la pagina o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookies. Per informazioni e scoprire come negare il consenso al loro utilizzo o come disabilitarli clicca qui

CHIUDI

Nel mercato mondiale delle piastrelle vince la qualità

L’Italia riconquista la leadership mondiale superando la Cina


di Annalisa Vignoli, data journalist
12 Settembre 2018
CONDIVIDI SU

Dal 24 al 28 settembre 2018 si terrà la 36° edizione del Cersaie, il Salone Internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno. Lo scorso anno, grazie alla crescita della partecipazione sia di operatori esteri (49%) che italiani, ha raggiunto le 111.604 presenze con un incremento del 4,7% rispetto all’edizione 2016.
I settori espositivi di Cersaie hanno registrato una crescita complessiva del +17% rispetto al 2016. I comparti più rappresentati sono l’arredobagno, confermando la sua centrale rilevanza nella manifestazione, e le piastrelle, che rappresentano oltre il 50% delle imprese.
L'Italia è il principale esportatore al mondo di piastrelle, con una crescita in valore nel 2017 prossima al 10% rispetto l’anno precedente. La forza delle imprese italiane del settore, che si posizionano sulle fasce premium-price, deriva da un’elevata competitività basata sulle tecnologie di processo più evolute, dall’innovazione sia dei formati che del design e dal continuo ammodernamento degli stabilimenti e delle linee produttive. A seguire la Cina, che a differenza del Belpaese si posiziona sulle fasce medie e basse di prezzo, e la Spagna.


Architetti, progettisti e rivenditori da tutto il mondo hanno un appuntamento fisso al Cersaie, il Salone Internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno, in programma a Bologna dal 24 al 28 settembre 2018. Cersaie è l’appuntamento internazionale di riferimento per chi si occupa di design delle superfici, ceramiche e in altri materiali, e di arredo del bagno. Lo dimostrano gli oltre 111.000 visitatori (+4.7% rispetto al 2016), di cui la metà internazionali, che hanno partecipato alla manifestazione dello scorso anno. La fiera, oltre 150 mila metri quadrati, ha ospitato nella scorsa edizione 869 espositori (+17 rispetto al 2016), provenienti da 41 nazioni differenti, e circa un terzo di aziende straniere. Il comparto più rappresentato sono state le piastrelle di ceramica con 457 imprese, seguito dall’arredobagno che con 197 espositori ha confermato la sua centrale rilevanza nella manifestazione.1

La Cina scende, l’Italia sale

Da circa un decennio Cina e Italia si stanno contendendo la posizione di leader del mercato delle piastrelle. L’anno di svolta è stato il 2011, quando a causa della grande recessione l’Italia ha perso considerevoli quote di commercio estero, mentre parallelamente la Cina ha conquistato la leadership di mercato. Quattro anni dopo, come mostra il grafico sotto riportato, le esportazioni cinesi hanno registrato un drastico crollo che non accenna a riprendersi. Nell’ultimo biennio, infatti, le esportazioni cinesi sono passate da 7.3 a 4.1 miliardi di euro, registrando un calo prossimo al 40%.
Un calo che ha influenzato l’intero commercio mondiale di piastrelle in ceramica che ha chiuso il 2017 con segno negativo (-5.6%). In termini di quantità, sono stati scambiati 2.3 miliardi di metri quadrati, 7.8% in meno rispetto l’anno precedente (2.5 miliardi di metri quadrati).


Esportazioni italiane e cinesi di piastrelle a confronto (mld di euro)

Nonostante il calo congiunturale, l’Italia dal 2015 ha raggiunto i valori pre-crisi e nell’ultimo anno, inoltre, le esportazioni italiane sono cresciute del +7.5% e rappresentano oltre un quarto dell’intero mercato (4.3 miliardi di euro). Dopo 6 anni in cui la leadership era nelle mani della Repubblica cinese, l’Italia è salita nuovamente in prima posizione.

Quali sono i temi centrali di questo cambiamento? Il primo è sicuramente legato alla continua evoluzione dei formati e del design delle piastrelle italiane, riconosciuti in tutto il mondo come un prodotto all’avanguardia. Il secondo è la risposta degli imprenditori italiani del settore che hanno affrontato grandi investimenti per aumentare e migliorare la tecnologia delle aziende ed essere più competitivi. Il terzo tema consiste nell’inserimento di alcuni dazi UE per ridurre l’import di ceramica dalla Cina. Il quarto ed ultimo, ma non per importanza, è la realizzazione della bretella Campogalliano Sassuolo, fondamentale per snellire le operazioni di trasporto e logistica. Ciò agevola anche l’esportazione di ceramica, poiché ad oggi il maggior numero di trasporti oltre i confini nazionali avviene per via autostradale. La forza delle imprese italiane del settore non è solo legata all’elevata qualità ma anche all’aver costruito un sistema logistico che consente di servire in 24 ore tutte le capitali europee. La logistica è così importante che le principali imprese spagnole hanno aperto sedi nel distretto di Sassuolo per poterne usufruire.2

Le piastrelle di qualità

Italia e Cina non si distinguono solo per trend differenti ma anche, e soprattutto, per il posizionamento su fasce di prezzo diverse.
L’Italia nel 2017 ha esportato oltre il 90% di piastrelle in ceramica premium-price (fascia alta e medio alta di prezzo); la Cina quasi l’80% di fascia bassa e medio bassa di prezzo.


Fasce di prezzo di piastrelle a confronto (2017)

Analizzando la domanda mondiale di piastrelle, nel 2017 la distribuzione dei flussi per fasce di prezzo ha evidenziato una diminuzione degli scambi nella fascia bassa e medio bassa del mercato che rappresenta complessivamente il 43.5% dei flussi in valore. La fascia alta e medio alta, che rappresenta il 37.7% del totale, ha invece registrato nell’ultimo anno un incremento dei valori (+1.8%).

Conclusioni

L’analisi proposta mostra come il mercato delle piastrelle si sta progressivamente spostando sulle fasce premium-price, con un ruolo sempre più centrale dell’Italia, leader indiscusso delle fasce di qualità.


1. Fonte https://www.cersaie.it/it/index.php

2. Fonte www.osservatoriodistretti.org


Per saperne di più sui prodotti e servizi FAI RETE CON LE ALTRE IMPRESE ITALIANE ALL'ESTERO CERCA CONSULENTI AFFIDABILI ALL'ESTERO
LO SPECIALISTA ESTERO
LUCA D.
CORSO ITALIA 86, 12037 SALUZZO (CN)
SALUZZO (CN)
NON È VICINO A TE?

I nostri specialisti

Nome Indirizzo  
CATALDO M.VIA GARIBALDI 23, 43100 PARMA (PR)
CLAUDIA R.VIA FERMI 15, 37135 VERONA (VR)
CLAUDIO C.VICO GARIBALDI 2, 09170 ORISTANO (OR)
CLAUDIO C.CORSO GARIBALDI 90, 08100 NUORO (NU)
DANIELE R.CORSO GARIBALDI 5, 35137 PADOVA (PD)
ERMANNO M.VIA DEI MILLE 2/B, 42100 REGGIO EMILIA (RE)
FABIO B.VIA VENEZIAN 5/A, 40121 BOLOGNA (BO)
FABIO M.PIAZZA CASTELLO, 07100 SASSARI (SS)
FEDERICA G.VIA EMILIA EST 421, 41122 MODENA (MO)
FRANCESCO F.V.LE CAPPUCCINI 76, 66034 LANCIANO (CH)
GABRIELLA P.VIA BONCOMPAGNI 6/A, 00187 ROMA (RM)
GIANFRANCO F.VIA NAPOLI 60, 88900 CROTONE (KR)
GIANFRANCO F.P.ZZA SAN FRANCESO D'ASSISI 12, 75100 MATERA (MT)
GIANLUCA B.VIA EMILIA EST 421, 41122 MODENA (MO)
GIANLUCA C.CORSO DELLA GIOVECCA 108, 44121 FERRARA (FE)
GIORGIO B.VIALE BONARIA 33, 09125 CAGLIARI (CA)
GIROLAMO C.VIA LUNGOMARE TRIESTE 26/38, 84100 SALERNO (SA)
GIULIA V.VIA EMILIA EST 421, 41122 MODENA (MO)
LAURA R.VIA PRINCIPI DI PIEMONTE 12, 12042 BRA (CN)
LIVIO GIULIO P.VIA GAETANO NEGRI 10, 20123 MILANO (MI)
LUCA B.VIA VENEZIAN 5/A, 40121 BOLOGNA (BO)
LUCA D.CORSO ITALIA 86, 12037 SALUZZO (CN)
LUIGI V.VIA VENEZIAN 5/A, 40121 BOLOGNA (BO)
MARCO C.VIA GUERRINI 14, 48121 RAVENNA (RA)
MARCO C.VIALE GIUSEPPE MAZZINI 10, 36100 VICENZA (VI)
MARCO C.VIALE CADORNA 3, 31100 TREVISO (TV)
MARCO L.CENTRO DIREZIONALE LOCALITA' COLLINA LIGUORINI, 83100 AVELLINO (AV)
MAURIZIO G.VIA DEI MILLE 2/B, 42100 REGGIO EMILIA (RE)
MICHELE B.
MICHELE L.VIA GAMBALUNGA 92 47838 RIMINI (RN)
MIRIAM G.VIA BONCOMPAGNI 6/A, 00187 ROMA (RM)
OMAR M.VIA SOLFERINO 21/A, 25122 BRESCIA (BS)
OMAR M.VIA GABRIELE CAMOZZI 142, 24121 BERGAMO (BG)
RAFFAELE M.CENTRO DIREZIONALE LOCALITA' COLLINA LIGUORINI, 83100 AVELLINO (AV)
ROBERTO S.CORSO G. SOZZI 15, 47521 CESENA (FC)
Contattalo Subito